Stacks Image 14

Se il Bridge è uno dei giochi più diffusi al mondo – alcuni dicono il più diffuso – ci sono sicuramente dei buoni motivi. Il meccanismo del Bridge, infatti, è pressoché perfetto: le regole di base sono sem- plici, ma il gioco ha una ricchezza ed una complessità tali da non avere nulla di scontato neppure per giocatori di elevato livello tecnico; vi è equilibrio tra ragionamento deduttivo ed intuizione; ed infine, essendo un gioco basato sulla scelta della migliore probabilità, l’alea nella distribuzione delle carte consente momenti di gloria anche ai giocatori meno forti, che possono togliersi talvolta la sod- disfazione di primeggiare davanti ad avversari assai più qualificati.
Le doti necessarie per giocare bene a Bridge sono molte: logica, applicazione, intuito, fantasia e capacità di comprendere le situazioni ed impostare linee di gioco corrette. Il Bridge è un gioco che richiede qualche tempo per assimilarne i meccanismi di base, specie quelli della licita, ma che, su- perato il primo scoglio, si trasforma quasi sempre in vera e propria passione. Non abbiamo notizie di siti che offrono offerte e bonus scommesse per il bridge (forse qualche bonus casino), ma se qualcuno avesse notizie fateci sapere.
Si può giocare a Bridge in partita libera, con una posta in danaro, oppure a livello agonistico in tornei e manifestazioni organizzate un po’ ovunque nei numerosi circoli che esistono in tutta Italia.